Cars&Coffee

 

Etichetta, Cars&Coffee


Stando alle ultime rilevazioni ISTAT, il tasso di inflazione su base annua ha avuto un brusco calo nei primi 4 mesi del 2013, seguendo una diminuzione che era già cominciata nell’ultimo trimestre del 2012: si è passati infatti dal 2,2% di gennaio all’1,9% di febbraio, all’1,6% di marzo, fino al dato di aprile, che si attesta all’1,1% (dati Istat, www.istat.it). I motivi principali sono fondamentalmente due: da una parte la riduzione dei prezzi dei beni energetici, dall’altra la costante contrazione dei consumi. 
In realtà i due aspetti sono interconnessi: mediamente le statistiche evidenziano che si è modificata la mobilità urbana, infatti utilizziamo meno l’automobile, preferendo il car sharing o mezzi alternativi, come i trasporti pubblici, le biciclette o i treni, per le distanze più lunghe. Di conseguenza, il consumo di benzina si è ridotto notevolmente ed infatti in tutti i distributori si è evidenziata una decrescita dei prezzi di circa 15 centesimi di euro al litro (che su un pieno di 40 litri equivale ad un risparmio di 6 euro!). In Italia abbiamo i prezzi tra i più alti in Europa: i produttori di petrolio sostengono che il problema più grande resta l’elevato livello di accise che lo Stato impone, tuttavia il prezzo del petrolio a dicembre 2012 era intorno ai 107 $/barile, oggi è intorno a 103 $ (dati IlSole24Ore). Ricordate alla fine dell’anno scorso un prezzo della benzina basso come in questi giorni? E soprattutto, avete notizia di decreti legge che abbiano eliminato qualche accisa sulla benzina? Dunque, la speculazione sul costo carburanti continua a farla da padroni, tuttavia questa sorta di “sciopero bianco” sembra stia dando i suoi frutti, oltre ad indurre stili di vita più consoni alla sostenibilità ambientale. 
Combattere la crisi, in effetti, aiuta (o meglio, costringe) a trovare idee innovative: ci sono bar che hanno deciso di far pagare il caffè cinquanta centesimi (leggete qui), promuovendo la tazzina anticrisi con risultati anche molto buoni; o addirittura chi, unendo i due argomenti del post, sta sperimentando una vettura che vada a caffè (leggete qui)! Dobbiamo puntare al connubio tra fantasia e sobrietà: solo così riusciremo a rispolverare la speranza sul nostro futuro.

Annunci

Metti qui il tuo puntino

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...