La piccola metropoli – Hong Kong

Lan Kwai Fong, Hong Kong
Lan Kwai Fong

È ormai trascorso un mese dal ritorno in Italia e uno dei ricordi più belli è legato ai nostri weekend ad Hong Kong. Colonia britannica fino al 1997, anno della riannessione alla Cina, è una municipalità a giurisdizione speciale, aspetto che gli abitanti tendono a rimarcare ad ogni piè sospinto dicendo espressamente “noi non siamo cinesi”. Gli ultimi screzi, riportati in una Rassegna Stampa, non sono altro che la punta di un iceberg che si insinua sempre più profondamente come un virtuale spartiacque tra Hong Kong e il Mainland.
Del resto, la sensazione che si ha atterrando ad Hong Kong, soprattutto se si proviene dalla Cina, è quella di essere in un altro mondo: già l’aeroporto dà una sensazione di ordine e pulizia e in effetti è notizia di qualche giorno fa che il Chek Lap Kok Airport è nella Top 3 a livello internazionale, insieme a quello di Seoul e Singapore. Lo stesso feeling permane entrando nel cuore della metropoli e in effetti ciò che mi ha colpito di più è stato l’ordine in metropolitana: pur essendo una città sovraffollata, con un’altissima densità di popolazione, si riscontra un utilizzo dei mezzi pubblici (e in generale della Res Publica) quasi nordico. Nessuno tenta di sopravanzare sgomitando (è lo sport preferito nella metropolitana di Shanghai), nessuno ruba il taxi, sbucando improvvisamente da non si sa bene quale oscuro meandro della strada, c’è un maggiore rispetto per l’ambiente (esiste anche lì la raccolta differenziata).
Hong Kong è visibilmente una città cosmopolita, del resto è sempre più una meta ambita degli europei, come riportato da un articolo de La Stampa. E questa atmosfera internazionale la si percepisce soprattutto nell’area di Lan Kwai Fong&Soho, nel Central District, quartiere che pullula di bar, pubs e ristoranti di tutte le etnie. Ce n’è per tutti i gusti: ovviamente non si può non assaggiare la cucina tipica cantonese, per poi gustare cibo nepalese, indiano, thailandese, giapponese, messicano, argentino, greco, francese, irlandese, spagnolo e, ovviamente, quello italiano, che rimane sempre la cucina più apprezzata. Se si comincia con l’aperitivo già intorno alle sei del pomeriggio, uscendo dall’ufficio, si incontrano persone fino a tarda notte: e se anche ci si trova in città da soli, basta addentrarsi tra i saliscendi di D’Aguilar St., Hollywood Rd, Wellington St. e fermarsi in un bar, azionare il proprio inglese e la propria faccia tosta e conoscere nuove persone. Dopo una serata in compagnia, si può decidere di rilassarsi ad Aberdeen o Stanley, piccoli sobborghi nel sud dell’isola di Hong Kong, con qualche spiaggetta, rilassanti passeggiate e ottimi ristoranti di pesce.
Infine, le attrazioni che non si possono perdere:
1) Isola di Lantau: è un’isola ad ovest dell’isola di Hong Kong propriamente detta, a cui si arriva con un rilassante viaggio in funivia. Famosa per il Grande Buddha, si possono organizzare dei tour guidati, che conducono in caratteristici villaggi di pescatori, in sentieri lungo piantagioni di the o ancora nei classici templi in stile cinese, con diverse statue raffiguranti divinità;

Hong Kong
Villaggio di pescatori

2) Victoria’s Peek, collina che si raggiunge tramite un breve viaggio in funicolare e da cui si può vedere tutta Hong Kong;
3) Nathan Road, nel distretto di Kowloon: soprattutto la sera, la strada si anima di mercatini che vendono di tutto, ovviamente fake;
4) Avenue of the Stars, camminata sul waterfront, che, soprattutto di sera, permette di vedere tutti i grattacieli sull’isola di Hong Kong che fanno da degna cornice alla costa.

Hong Kong, Waterfront
Il waterfront dalla penisola di Kowloon

5) da non dimenticare che in 45 minuti di traghetto si arriva a Macau, che per gli amanti del gioco d’azzardo è una meta da non mancare.
Hong Kong è una “piccola metropoli”, ma rappresenta senza dubbio il cuore pulsante di tutta l’Asia.

Funicolare, Victoria Peak, Hong Kong
La funicolare verso il Victoria Peek
Advertisements

One thought on “La piccola metropoli – Hong Kong

Metti qui il tuo puntino

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...